Accedi al sito
Serve aiuto?

profilo

 

 

Lo studio Area Architetti Associati nasce nel 2002 dalla collaborazione di un gruppo di architetti che uniscono le loro professionalità facendo confluire nella nuova formazione esperienze e competenze diverse acquisite nel corso di una decennale pratica nel campo del lavoro autonomo e dipendente. 


I professionisti collaborano costantemente attraverso uno scambio dialettico a tutte le ideazioni progettuali di AREA; da anni e con successo adottando un metodo di confronto fondato su un dialogo costruttivo e stimolante oltre che sulla stima reciproca data dalla professionalità degli interlocutori. Dal confronto i progetti escono arricchiti, approfonditi, frutto di obiettivi chiari e mai di compromessi. I progetti sono spesso orientati alla ricerca e alla sperimentazione e rifiutano la falsità espressiva. 

"La nostra architettura, pur nata dalle esperienze storiche del modernismo razionalista, si è rivolta alla ricerca di nuove sperimentazioni, espressioni della contemporaneità, senza escludere tuttavia i richiami ad un passato storico più remoto. Essa risulta perciò deliberatamente non catalogabile e stilisticamente indefinibile: operiamo nella convinzione, tratta dall'esperienza, che seguire un filo conduttore stilistico non rappresenti una forza ma sia piuttosto il segnale di un limite. Ogni progetto rappresenta un universo specifico poiché specifiche sono le condizioni che lo richiedono e specifico deve essere il relativo riscontro architettonico." 

"Consideriamo offrire soluzioni tecniche e funzionali conformi ai compiti che ci vengono posti un presupposto necessario ma non sufficiente. Obiettivo principale dello studio è concedere occasioni di trascendenza, di meditazione e di sempre maggiore coscienza anche nell'apparente banalità del quotidiano." 

"Obiettivo cioè è semplicemente l'Architettura come disciplina a servizio dell'uomo. La persona è vista non come macchina dotata delle sole esigenze di funzionamento bensì come essere capace di pensiero straordinario, di coscienza storica, politica, filosofica e di quella capacità di trascendere che a volte permette di cogliere anche ciò che la ragione non vede. Ma soprattutto l'individuo è visto come essere libero; il nostro sforzo si traduce quindi nel creare gli spazi della sua specifica libertà nel rispetto della libertà altrui." 

"Operando prevalentemente in una regione priva di realtà metropolitane si è formata, all'interno del nostro studio, una particolare sensibilità ai temi del paesaggio. Il tema della vegetazione inteso talvolta come mimesi paesaggistica, ricorre frequentemente nelle nostre progettazioni. Anche l'uso di materiali che richiamano realtà culturali o topologiche locali rientra nella logica dell'approccio sensibile al tema del paesaggio ormai molto antropizzato. Tutto ciò senza nulla concedere a facili e false imitazioni e senza mai rinunciare a un'espressione contemporanea, specchio della nostra epoca."

 
  il team